Museo della Calzatura Vincenzo Andolfi

Lo sapevi che nelle Marche a Sant’Elpidio a Mare (FM), la patria della calzatura Made in Italy, esiste un Museo della Calzatura?

Il Museo della Calzatura Vincenzo Andolfi è allestito all’interno dell’antico convento dei Filippini e illustra le varie trasformazioni che hanno subito le calzature nel tempo, dal medioevo ai nostri giorni.

All’interno ci sono scarpe, forme, macchine e strumenti per la lavorazione, donati dalle aziende del settore o da privati, ed esposti in aree tematiche distinte in 3 sezioni:

  1. Calzature provenienti da tutto il mondo – ed è costituita quasi esclusivamente dalla collezione del Cav. Vincenzo Andolfi che comprende numerose paia fra: scarpe, stivali, sandali, zoccoli e pantofole provenienti dalla Cina, dall’India, dal Canada, dall’America Latina, ma anche da molti Stati europei ed africani.
  2. Scarpe dei personaggi famosi – in continua espansione, ospita le calzature appartenute ad importanti personalità della sfera religiosa, come quelle di Papa Giovanni Paolo II, Papa Giovanni XXIII, le scarpe di molti campioni sportivi tra i quali Gino Bartali, Francesco Moser, Giovanni Trapattoni, Valentino Rossi, Eddie Irvine, Simona Vesprini, Valentina Vezzali, Giovanna Trillini, Ronaldo, Alessandro Del Piero, Christian Vieri, Roberto Baggio, Zidane; ed anche le calzature donate da cantanti e personaggi dello spettacolo come Milva, Bobby Solo, Little Tony e il celebre tenore Beniamino Gigli.
  3. Industria calzaturiera marchigiana – che ospita le originali calzature realizzate secondo gli esclusivi studi stilistici degli studenti della Scuola Regionale per Calzaturieri. Tali creazioni vanno ad arricchire ogni anno la singolare collezione di calzature.

INFO: La visita è possibile solo tramite visite guidate! Se ti interessa questa esperienza, puoi menzionarla quando fai la prenotazione nella sezione “Informazioni aggiuntive”. Scegli quella che più ti piace tra le nostre proposte di viaggio!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their authors, and not necessarily the views of the bookyourtravel internet portal. Requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *